Conoscere il pH e l’acido lattico

Mantieni il tuo pH bilanciato

La vagina è dotata di uno strato protettivo naturale che agisce come meccanismo di difesa contro agenti patogeni e infezioni. È  uno strato protettivo naturalmente acido, il che significa che il pH vaginale oscilla tra 3.8 e 4.5.

L’acidità naturale è importante, perché i batteri che causano malattie crescono con difficoltà e si riproducono a fatica in un ambiente acido. Ecco perché un pH basso è fondamentale per creare un buon equilibrio tra i batteri buoni e quelli cattivi. I lattobacilli sono alcuni tra i batteri principali per mantenere una sana flora vaginale: la loro produzione di acido lattico contribuisce, infatti, all’acidità dell’ambiente vaginale.

L’importanza dell’acido lattico

I lattobacilli metabolizzano il glicogeno contenuto nella mucosa vaginale, producendo l’acido lattico e formando un ambiente acido. Questo ambiente acido facilita la crescita di altri lattobacilli, inibendo la presenza di batteri dannosi e prevenendo le infezioni. La tua vagina si prende cura di sé naturalmente: le sue pareti producono continuamente secrezioni per la lubrificazione, auto-pulizia, e mantengono l’acidità giusta per prevenire infezioni.

L’acido lattico è un elemento fondamentale per le tue parti intime: mantiene basso il pH della vagina, conservandone lo strato protettivo acido. Ecco perché trovi l’acido lattico insieme ad altri ingredienti naturali in tutti i prodotti Lactacyd. Le condizioni all’interno della vagina cambiano a seconda delle diverse fasi della vita (ciclo mestruale, gravidanza, menopausa) e delle attività quotidiane. Cambiando le condizioni, anche l’equilibrio naturale dei batteri cambia di conseguenza, e ciò può portare a malessere, irritazioni, persino infezioni.